BigNews

Cosa succede a Big Sur

Mobil Visual Poetry for the First World Eating Disorders Action Day

giugno 2016

Mobil Visual Poetry for the First World Eating Disorders Action Day

l 2 giugno 2016 in tutto il mondo sarà celebrato il First World Eating Disorders Action Day, la prima giornata mondiale sui disturbi dell’alimentazione.

I membri della comunità scientifica e associativa di tutti i Paesi, ricercatori, clinici, pazienti, familiari e amici, si riuniscono virtualmente per richiamare l’attenzione su patologie ancora misconosciute quali l’anoressia, la bulimia, il binge eating disorder.

I disturbi dell’alimentazione sono patologie psichiatriche emergenti che si stanno diffondendo con notevole rapidità e che riguardano fasce sempre più ampie di popolazione determinando un impatto economico consistente sul Servizio Sanitario Nazionale. In Italia affliggono all’incirca 3.000.000 di persone, rappresentando la seconda causa di morte tra gli adolescenti di sesso femminile dopo gli incidenti stradali (fonte www.salute.gov.it). Negli ultimi anni si è abbassata l’età di esordio e sono aumentati i casi di cronicità con un aggravamento della prognosi e la necessità di un trattamento differenziato e complesso. Non è più sostenibile dunque, che i disturbi dell’alimentazione ricevano scarsa attenzione e trattamenti non sufficienti dato anche l’alto rischio di complicanze e mortalità per i soggetti affetti da queste patologie.

Appare, pertanto, quanto mai urgente sensibilizzare le Istituzioni e i responsabili politici sulla necessità di promuovere e favorire le azioni preventive, terapeutiche e riabilitative in favore dei soggetti affetti da queste gravi malattie, gestite ancora oggi in ambienti sanitari non idonei o da personale non specializzato con notevole dispendio di risorse economiche e scarsi risultati.

Pe(n)sa differente. Festeggia il tuo peso naturale! campagna di sensibilizzazione su anoressia, bulimia, obesità e altre in/differenze, in collaborazione con i laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui Disturbi dell’Alimentazione (DSM, ASL LE), desidera dare il suo contributo al World Eating Disorders Action Day con l’Azione di mobil visual poetry GUERRILLA POETRY, in cui la poesia cerca incontri, cerca occhi, sfida il tempo, gli resiste e lo attraversa… Una poesia mobile fatta per viaggiare, per raggiungere insolite destinazioni urbane e virtuali sotto forma di volantino, manifesto, giornale da bar, stiker. Una poesia in trincea che inventa strategie per scomodare i luoghi comuni, ritrovare senso. Una guerriglia di parole per tentare il “cambiamento”.

GUERRILLA POETRY anticipa la 9a edizione di PE(N)SA DIFFERENTE. Festival dell’espressione creativa e della bellezza autentica che si tiene a Lecce (Italy) dal 15 al 18 giugno 2016 (www.pensa-differente.it)
 
Nine Truths about Eating Disorders
Nove Verità sui Disturbi del Comportamento Alimentare

 
Truth #1: Many people with eating disorders look healthy, yet may be extremely ill.
VERITÀ #1: Molte persone che soffrono di un Disturbo del Comportamento Alimentare sembrano all’apparenza sane, ma in realtà potrebbero essere molto malate.

Truth #2: Families are not to blame, and can be the patients’ and providers’ best allies in treatment.
VERITÀ #2: Le famiglie non sono da incolpare, al contrario possono essere il miglior alleato durante il percorso terapeutico, sia per il paziente che per gli operatori sanitari.

Truth #3: An eating disorder diagnosis is a health crisis that disrupts personal and family functioning.
VERITÀ #3: La diagnosi di un Disturbo del Comportamento Alimentare è un momento di forte crisi che sconvolge l’equilibrio personale e familiare.

Truth #4: Eating disorders are not choices, but serious biologically influenced illnesses.
VERITÀ #4: Un Disturbo del Comportamento Alimentare non è una scelta, ma una grave malattia con base
biologica.

Truth #5: Eating disorders affect people of all genders, ages, races, ethnicities, body shapes and weights,
VERITÀ #5: I Disturbi del Comportamento Alimentare colpiscono persone di tutte le età, razze, etnie, generi, e di qualsiasi orientamento sessuale, corporatura, peso corporeo e status sociale.

Truth #6: Eating disorders carry an increased risk for both suicide and medical complications.
VERITÀ #6: I Disturbi del Comportamento Alimentare comportano un alto rischio di suicidio e son accompagnati  da gravi complicazioni mediche.

Truth #7: Genes and environment play important roles in the development of eating disorders.
VERITÀ #7: Sia i geni che l’ambiente svolgono un ruolo importante nello sviluppo dei Disturbi del Comportamento Alimentare.

Truth #8: Genes alone do not predict who will develop eating disorders.
VERITÀ #8: Il patrimonio genetico di una persona da solo non determina lo sviluppo di un Disturbo del
Comportamento Alimentare.

Truth #9: Full recovery from an eating disorder is possible. Early detection and intervention are important.
VERITÀ #9: È possibile guarire completamente da un Disturbo del Comportamento Alimentare. Importanti sono la diagnosi precoce e l’intervento immediato.
sexual orientations, and socioeconomic statuses.
 
Prodotto in collaborazione con la Dr. Cynthia Bulik, PhD, FAED, che opera come illustre Professore dei Disturbi del  Comportamento Alimentare presso la Scuola di Medicina dell’Università della Carolina del Nord, a Chapel Hill, “Nine Truths”  prende spunto dalla relazione “9 Eating Disorders Myths Busted”, che la Dr. Bulik ha presentato presso l’Istituto Nazionale di Salute Mentale (2014)
 
NOTE
GUERRILLA POETRY
Mobile Visual Poetry for World Eating Disorders Action Day // June 2, 2016
A cura di Pe(n)sa differente, ONLUS Salomè, Big Sur Lab, Fondo Verri, Mauro Marino, Santa Scioscio
In collaborazione con i Laboratori Espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui Disturbi dell’Alimentazione (DSM, ASL LE)
Pe(n)sa differente. Festeggia il tuo peso naturale!
Progettata e organizzata da ONLUS Salomè, associazione scientifico-culturale e Big Sur, laboratorio di immagini e visioni, con la direzione scientifica di Caterina Renna, è pensata nell’ottica di una generale necessità di riduzione dell’incidenza e della prevalenza di patologie che riguardano una alterata percezione del sé, emozionale e corporeo.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter