Don Vitaliano

Prete no-global, prete rosso, prete ribelle, prete zapatista, prete barricadero… i giornali e le televisioni parlano di lui molto spesso etichettandolo nei modi più coloriti.
Don Vitaliano, parroco di Sant’Angelo a Scala, un paesino di 600 anime della provincia di Avellino, è uno dei preti più conosciuti in Italia non solo per il suo impegno di pacifista attivo nel movimento no-global, ma anche per le sue battaglie per la ricostruzione delle chiese in Irpinia dopo il terremoto, per la solidarietà portata al movimento gay-lesbian durante il Giubileo, per le azioni di disobbedienza civile condotte con grande risonanza mass-mediatica durante il G8 a Genova.
Il film racconta pensieri e azioni di Don Vitaliano, tra impegno locale e missioni internazionali vissute in perenne conflitto con il vescovo della sua diocesi e le alte gerarchie ecclesiastiche del Vaticano.
Anche di fronte al pericolo di una sospensione «a divinis», sereno come sempre, don Vitaliano cita don Lorenzo Milani: «L’obbedienza non è più una virtù».


CREDITS
Italia 2002, colore, Beta digital, 54’
produzione Indigo Film, Fandango, Big Sur
soggetto, regia e fotografia Paolo Pisanelli
aiuto regia - suono Manuel Cassano
montaggio Aline Hervé
montaggio del suono Alessandro Feletti
musiche 99 Posse - Organizzazione Chiara Cordaro
ufficio stampa Daniela Staffa
produzione Francesca Cima, Nicola Giuliano, Domenico Procacci


PREMI
Maremma Doc Festival 2002, Premio Speciale della giuria
Ismailia International Film Festival 2003 Egitto, Premio della Critica - Best Film
CinamAmbiente 2003, Premio miglior film italiano


FESTIVAL
Locarno International Film Festival 2002
London Film Festival 2002
Festival dei Popoli 2002
Chicago International Documentary Film Festival
Ismailia International Documentary and Short Film Festival (Egitto)
Mediterraneo Video Festival 2002 - evento speciale

Condividi su Facebook Condividi su Twitter
Don Vitaliano > Torna all'elenco

Attività   I nostri servizi, le produzioni, i progetti