Un inverno di guerra

La Fondazione Maria e Goffredo Bellonci Onlus ha realizzato il progetto dal titolo “Viaggio in Italia. Percorsi della memoria tra arte e territorio. Il Lazio” - modificato successivamente in “Un inverno di guerra. Opere d’arte del Lazio salvate nel 1943-1944” - con l’obiettivo di promuovere la conservazione della memoria storica e il patrimonio artistico della Regione Lazio.
L’eccezionale impresa compiuta dal giovane funzionario delle Belle Arti Emilio Lavagnino e da un gruppo di coraggiosi storici dell’arte nell’inverno del 1943-44, dovette affrontare incertezze estreme di spostamento e vere e proprie spedizioni avventurose, patendo enormi difficoltà nei teatri di guerra che popolavano l’intero territorio. Le opere trasportabili trovarono ricovero presso il Vaticano, che aprì le porte dei depositi della Pinacoteca per ospitare anche archivi e oggetti preziosi di diverse diocesi, di cui si fece premurosa e attenta custode mediante un’opera di censimento essenziale.
I luoghi della realizzazione del progetto sono stati individuati seguendo l’ubicazione delle opere d’arte sul territorio e le vicissitudini storiche che si sono susseguite negli anni del conflitto. La complessa articolazione del progetto si è snodata in più fasi coinvolgendo nella promozione del patrimonio culturale della Regione la scuola, l’università, le diocesi, le istituzioni e gli enti locali.


CREDITS
Italia 2008, colore, DVcam, 30’
regia Paolo Pisanelli
produzione Big Sur

Condividi su Facebook Condividi su Twitter
Un inverno di guerra > Torna all'elenco

Attività   I nostri servizi, le produzioni, i progetti