Nella prospettiva della chiusura lampo

Nella prospettiva della chiusura lampo esplora i territori dell’arte e della malattia mentale, nel periodo della chiusura degli ospedali psichiatrici pubblici su tutto il territorio italiano.
La legge 180 decretava questa chiusura entro il 31 dicembre 1996. La chiusura dei manicomi era un obbiettivo fondamentale delle lotte promosse fin dagli anni ‘60 da Franco Basaglia e dal movimento dell’antipsichiatria, ma ora avviene in modo incerto e confuso generando molte paure e ansie tra i pazienti ricoverati. Le persone ritratte e intervistate sono utenti dei laboratori artistici all’interno degli ex ospedali psichiatrici di Roma e Firenze (La Tinaia laboratorio di attività espressive Ex Ospedale Psichiatrico S. Salvi, Firenze – Ottavo Padiglione Ex Ospedale Psichiatrico S. Maria della Pietà. Roma). Nei 22 ritratti-interviste che compongono questo documentario le opinioni e le storie individuali sono raccontate attraverso le parole, i gesti e l’espressione artistica di ognuno.


CREDITS

Italia, 1997, Beta SP, 52’
regia e fotografia Paolo Pisanelli
montaggio Aline Hervè, Letizia Caudullo
suono Gianluca Costamagna
grafica Efrem Barrotta, Francesco Maggiore
produzione Big Sur


PREMI
Festival dei Popoli 1997 Firenze, Menzione Speciale della Giuria
Festival PSY de Lorquin 1998 Cle d’Argent
Premio Libero Bizzarri 1998 Menzione Speciale Giuria
Maremma DOC Festival 1998 Primo premio Targa AICS
Festival Ciné Santé 1999 Premio Speciale della Giuria

Condividi su Facebook Condividi su Twitter
Nella prospettiva della chiusura lampo > Torna all'elenco

Attività   I nostri servizi, le produzioni, i progetti