Faces

I mille volti del gioco grafico

Forme elementari disposte in infiniti rapporti spaziali e cromatici all’interno di un campo visivo, fanno emergere dalla superficie del foglio bianco volti, espressioni, emozioni, identità, personaggi che portano in sé una storia.

Giocare è una cosa seria! (Bruno Munari)
Il laboratorio ‘Faces’ nasce come un gioco che, come tutti i giochi, ha delle regole e una finalità, quella di creare volti umani attraverso l’utilizzo di elementi geometrici regolari disposti nel perimetro di un quadrato. Un’esperienza che, nella sua estrema semplicità, ha messo alla prova la creatività dei giovani studenti che hanno partecipato al laboratorio.
I segni creano i volti e i volti raccontano le storie. Questa curiosa filosofia chiamata fisiognomica, o scienza della natura, va ad esplorare una particolare regione, il territorio del volto.
I volti hanno una voce che esprime l’interiorità, mettono in relazione l’esterno con l’interno, il corpo e l’anima. Quella voce rivela ciò che la parola non esprime, è espressione, emozione, suono silenzioso, che parla all’altro.
L’azione dà vita ed espressione al segno definendo l’umore e l’identità del personaggio. In questo modo diventiamo i registi del nostro racconto fatto di triangoli, rettangoli, cerchi, curve e poligoni. E saranno proprio questi gli ‘attori’ protagonisti del gioco grafico e la loro disposizione a ‘disegnare’ l’identità del personaggio all’interno del campo visivo che come un piccolo teatro mette in scena lo loro rappresentazione.
Spigoli, angoli e rotondità. I segni esprimono le differenze nei visi, raccontano storie di personaggi dagli occhi grandi e labbra come cuori, ci dicono della fierezza o dell’orgoglio dal tratto del naso, misurano la bontà dal taglio della bocca, dalla vivacità dagli occhi.
Bruno Munari, uno dei massimi protagonisti dell'arte, del design e della grafica del ventesimo secolo, definirebbe questo gioco serissimo “Maestria della leggerezza”. Leggerezza, un tocco di curiosità infantile ed ironia applicate alla quotidianità allenano l’occhio a guardare le cose attraverso inediti punti di vista, a trasformare l’ordinario in una realtà straordinaria da noi ri-creata.
“Faces, i mille volti del gioco grafico” è un laboratorio ideato e condotto da Big Sur all’interno dell’Istituto Tecnico Antonietta de Pace di Lecce insieme agli studenti del terzo anno del Settore Grafico Pubblicitario e successivamente all’interno delle Manifatture Knos con gli studenti del Liceo Artistico di Zurigo in residenza nella città di Lecce .
Il laboratorio si è concluso con un evento pubblico e una mostra che raccoglie i divertenti “volti” realizzati attraverso l’utilizzo di software per la grafica, accompagnati da frammenti di storie tratte da canzoni, fiabe e altri racconti basati su incontri e storie vere che i ragazzi hanno voluto associare alle personalità emerse dal gioco grafico.









Condividi su Facebook Condividi su Twitter
Faces > Torna all'elenco

Attività   I nostri servizi, le produzioni, i progetti